C o n e g l i a n o V a l d o b b i a d e n e : U n P a t r i m o n i o M o n d i a l e U N E S C O

Patrimonio dell’Umanità UNESCO

L e C o l l i n e d e l P r o s e c c o S u p e r i o r e d i C o n e g l i a n o e V a l d o b b i a d e n e

Dal 2019, le incantevoli colline del Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene hanno guadagnato un posto d’onore nella lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, celebrato come un esemplare “Paesaggio Culturale”. Questo riconoscimento mondiale non solo esalta la bellezza naturale della regione, ma sottolinea anche l’armoniosa simbiosi tra uomo e natura che si è sviluppata in questi luoghi nel corso dei secoli.

V a l d o b b i a d e n e : G i o i e l l o V i t i v i n i c o l o n e l C u o r e d e l P a t r i m o n i o U N E S C O

Le Colline del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene
Le Colline del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene

Iniziato nel 2008, il percorso verso il riconoscimento UNESCO ha portato alla luce il lavoro meticoloso e la dedizione dei viticoltori della regione, il cui impegno ha plasmato queste colline in un vero e proprio capolavoro culturale. Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene rappresentano una fusione unica di storia, tradizione e paesaggio, un esempio straordinario di come l’intervento umano possa arricchire e valorizzare l’ambiente naturale.

Situato nel cuore del Veneto, nella provincia di Treviso, questo sito UNESCO si distingue come una testimonianza vivente dell’interazione positiva tra l’uomo e il suo habitat. Qui, la cultura del vino e l’amore per la terra hanno creato uno scenario senza pari, rendendo il Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene non solo un vino di eccezionale qualità, ma anche il simbolo di un patrimonio culturale che va preservato e celebrato.

Le Colline del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene